NEL 2016 SI PARLA DI ACC SUI MEDIA

Grazie all’interessamento e alla volontà di alcuni soci tesimonial, nel mese di gennaio e febbraio L’ASSOCIAZIONE CATARATTA CONGENITA ha avuto visibilità su diversi media.

Sul N°3 del settimanale MIO in edicola dal 28 gennaio al 3 febbraio, un articolo di 3 pagine intitolato:”quando la cataratta colpisce gli occhi dei neonati” ha egregiamente sintetizzato cosa sia la cataratta congenita e anche grazie alla testimonianza di una mamma di Milano, ha ben chiarito le problematiche affrontate dalle famiglie e dai piccoli guerrieri della luce. Fondamentale l’aiuto di Vezio Bonera, grande sostenitore di ACC che viene menzionata come anche viene citato il suo libro “la nostra forza” (i cui ricavati andranno a favore di ACC)  e  il nostro “i piccoli guerrieri della luce” Rubbettino editore.

La trasmissione televisiva “SCONOSCIUTI” trasmessa alle 20.15 del 25 gennaio ha visto come protagonista la vicenda personale di Benedetta Maggiori e del marito Paolo che coraggiosamente hanno raccontato il loro vissuto, del quale fa parte anche la cataratta congenita monolaterale del figlio. Siamo infinitamente debitori a questa coppia, grazie alla quale in prima serata, su una rete nazionale, si è sentito parlare di cataratta congenita, di operazione agli occhi di un bimbo piccolo, di riabilitazione. Bendetta Maggiori è referente  ACC per il Lazio.

Non è facile parlare di sé ma è attraverso la testimonianza personale che maggiormente si riesce a spiegare cosa significhi lottare con la cataratta congenita e cosa sia questa patologia. Cinzia, referente ACC per l’Abruzzo, ha le idee chiare: da anni è l’autrice di un blog,  “l’occhio parlante” e il giorno 3 febbraio la sua intervista spiega nel dettaglio le problematiche della cataratta congenita, sul quotidiano online ILGIORNALE24.IT

http://ilgiornale24.it/nellocchio-del-ciclone-della-cataratta-congenita-mamme-e-figli-che-vedono-a-met-col-cuore-intero.html