Diritti

Riconoscimento 104 e invalidità

Come presentare la domanda

Cosa fare quando arriva il verbale di risposta

Domanda per invalidita` civile, cecita`, sordita`, handicap

  1. Il pediatra o il medico di medicina generale compila il certificato
    medico che contiene:

    • dati anagrafici;
    • dati clinici e diagnosi;
    • impossibilità di deambulare senza l’aiuto di altre persone o impossibilità di compiere gli atti quotidiani della vita in autonomia;
    • indicazione specifica del tipo di richiesta (invalidità civile, cecità, sordità, handicap, disabilità).
  2. Il medico invia il certificato per via telematica all’INPS e
    consegna al genitore:

    • stampa del certificato firmata dal medico;
    • stampa della ricevuta di invio telematico del certificato.
    1. Il certificato e la ricevuta possono essere ristampati solo
      dal medico certificatore.
    2. Il certificato ha una validità di 30 giorni dalla data del
      rilascio.
  3. Con il certificato medico e la ricevuta di invio telematico, recarsi
    a un Ente di Patronato che inoltra la domanda di accertamento
    all’INPS (stampa di una ricevuta di avvenuta ricezione della
    domanda).
  4. Entro 90 giorni dalla presentazione della domanda il minore
    viene convocato da una commissione medica dell’Azienda USL per
    l’accertamento della condizione.

    1. Se la commissione medica non convoca entro 90 giorni,
      l’accertamento viene effettuato da un medico specialista nella
      patologia certificata nella domanda, in servizio presso l’Azienda
      USL da cui è assistito il minore. Questo accertamento
      provvisorio è valido fino all’emissione dell’accertamento
      definitivo (Legge 104/92 Art. 4).
  5. Alla visita per l’accertamento presentarsi con le fotocopie di tutti
    i documenti sanitari (lettere di dimissione, controlli specialista,
    esami,…); l’eventuale certificazione di frequenza da parte del
    bambino di servizi per l’infanzia (asilo nido, scuola materna) e/o
    servizi riabilitativi (ad esempio Neuropsichiatria).

    1. Se viene riconosciuta l’invalidità con indennità di
      frequenza, per poter ricevere la pensione mensile, il minore
      deve frequentare uno dei servizi sopracitati.
  6. La Commissione Medica si deve pronunciare entro 180 giorni
    dalla presentazione della domanda (Legge 104/92 Art. 4).
    Viene inviata dall’Azienda ASL di appartenenza e dall’INPS una
    lettera con l’esito degli accertamenti (riconoscimento o meno di
    handicap, invalidità, cecità, sordità); allegato alla comunicazione
    viene inviata una copia del verbale.

Riconoscimento 104 e invalidita`

Se vengono riconosciuti handicap, o invalidità o entrambi recarsi ad un
patronato con la documentazione ricevuta per avere tutte le informazioni
necessarie.

Se viene riconosciuto l’handicap con gravità (comma 3) si ha il diritto a:

  • prolungare l’astensione facoltativa dal lavoro (retribuita al 30%) fino agli 8 anni del bambino, per un massimo di 3 anni;
  • 2 ore di permesso giornaliere (nel rapporto di lavoro a tempo pieno) in alternativa al prolungamento dell’astensione facoltativa;
  • richiedere il congedo straordinario, cioè 2 anni retribuiti al 100%, che si possono chiedere una sola volta nella vita (si possono fare in modo continuativo o spezzato);
  • 3 giorni al mese di permessi retribuiti.

Se viene riconosciuta l’invalidita’, per ottenere l’indennita’ di frequenza (contributo economico mensile) il bambino deve frequentare un asilo o un centro riabilitativo almeno due volte alla settimana. Con un certificato che attesta
la frequenza, recarsi a un patronato che richiederà la liquidazione della pensione.

Inoltre, ci sono ulteriori agevolazioni per quanto riguarda:

  • il bollo auto;
  • l’acquisto di un’auto nuova;
  • l’acquisto di ausili, attrezzature o quant’altro sia certificato essere utile per migliorare l’autonomia;
  • gli assegni famigliari;
  • contrassegno posto auto per handicap (solitamente dopo i 2 anni, ma dipende dalle disposizioni comunali);
  • altre agevolazioni fiscali.